nick: pass: registrati ora :: hai perso la password? :: help :: faq ::
:: ultime modifiche ::ABCDEFGIJKLMOPQRSTV
Flic-flac Definizione di marvi (ultima modifica: 28/5/2007) vedi log
Il flic-flac si esegue negli esercizi e nell'adagio come legame di connessione tra i vari movimenti. (secondo il metodo Vaganova).
Agli inizi lo si insegna collegandolo a qualche altro passo, per esempio al battement tendu.
Nelle classi esordienti il flic-flac en dehors viene insegnato nella sua versione più semplice; solo più tardi apparirà come movimento di legame o di passaggio nella danza già completa.
Il metodo Vaganova descrive il flic-flac come segue: il piede è aperto in seconda posizione; con una piccola oscillazione e con le punte tese, il piede striscia per la quinta posizione fino ad arrivare un pò più lontano che sul collo del piede dietro. Questo punto viene immancabilmente raggiunto, dato il carattere sferzante del movimento; da qui si respinge con forza il piede in seconda posizione e lo si oscilla in avanti dove andrà a raggiungere un punto un pò più lontano che sul collo del piede avanti. Aprire di nuovo in seconda posizione.
rating: -6          OK - KOcommenti: 4

Commenti

ilaria94 - 12/2/2009
INFATTI NN è SOLO NELM ADAGIO IO L FACCIO ANKE NEL FRAPPE'.. CMQ LA DEFINIZIONE NN E' CHIARA
avrai - 28/5/2007
Io non capisco proprio niente di quello che c'è scritto è un po' confusa la spiegazione(e il passo nn si capisce proprio)
andy - 28/5/2007
oltre a quello che dice max, mi viene il dubbio che stai confondendo il flic-flac con qualche altro termine, in quanto questo non è un passo di connessione e, comunque, molto poco da adagio!
max - 27/5/2007
è veramente incompleta come definizione, non spieghi nulla del passo

F

Failli •
Flex •
Flic-flac •
Fondu •
Fouetté •
Fouetté all'italiana •
Fouettè en tournant •
Frappé •

Se vuoi proporre una voce non presente in questa lista
scrivi ai webmaster


:: scrivici :: l'idea :: :: le responsabilità :: le norme d'utilizzo ::
Balletto.net - 2007©